Cari pazienti buongiorno a tutti

Come chiunque, rimpiango il solito tran tran, mi manca il lavoro in studio che, anche dopo tanti anni, mi appassiona.

Dopo il virus però il lavoro non potrà più essere lo stesso, l’intera organizzazione di studio andrà ripensata e voglio informarvi di cosa cambieremo.

Abbiamo provveduto alla sanificazione dell’impianto condizionatore canalizzato e del riciclo aria con sostituzione dei filtri (come facciamo ogni primavera) e ozonizzazione dei locali.

Abbiamo acquistato una macchina purificatrice d’aria per migliorare la qualità dell’aria nei locali.

Quando sarà possibile riaprire, sarà utilizzata una sala operativa per volta a rotazione, ci siamo dotati di una macchina generatrice di ozono per permettere la purificazione dell’ambiente, ci saranno sempre due assistenti presenti, una si occuperà dell’igienizzazione delle superfici e dell’ozonizzazione della sala appena usata.

L’ozonizzazione richiede un’ora per sala, fortunatamente avendone tre riusciremo a fare le cose correttamente anche in caso di sedute brevi come avviene per l’ortodonzia.

Utilizzeremo camici monouso, cuffiette e mascherine in modo da eliminare tutti questi presidi a fine giornata.

Sarà richiesto ai pazienti di rispondere a un breve questionario specifico per l’emergenza in corso, sarà richiesta un’igiene delle mani e, se necessario, la misura della temperatura con termometro a infrarossi.

Per scongiurare ancora di più le possibilità di contagi, sono state eliminate dalla sala d’attesa le riviste e ogni foglio informativo, i bicchieri per l’erogatore di acqua andranno richiesti alla segretaria.

Vista la persistente pericolosità dei contatti, voi Pazienti dovrete cercare di limitare il più possibile il numero di accompagnatori. La complessità di preparazione delle sale per il lavoro richiederà di essere il più possibile puntuali.

Sperando di uscire presto dalla necessaria quarantena…

Germano Usoni