Loading
Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #5328

    Apro una nuova discussione… Nelle precedenti versioni di DentO, se non ricordo male, c’erano nella sezione “Testi” i documenti stampabili dei consensi da far visionare e firmare al paziente: ora ci sono solo quelli per la terapia ortodontica e per lo sbiancamento. Sarebbe possibile inserire dei consensi “vuoti” che ciascuno può poi personalizzare?

    #5329
    Germano Usoni
    Amministratore del forum

    Ricordi male, non è cambiato nulla per i consensi. Dento stampa dei consensi specifici per ogni piano di cura, non generici.
    I testi per il consenso sono personalizzabili all’interno i ogni singola prestazione del tariffario.
    Si accede da preference > tariffario e doppio click sulla riga di ogni singola prestazione.
    E’ interessante entrare nell’help e poi accedere ai mini help di questa schermata per capire bene la logica.
    Dopo la stampa del preventivo, il programma chiede se vuoi stampare il consenso specifico del piano di cura, non credo ci sia in altri gestionali.

    Germano

    #5333

    Hai perfettamente ragione, però vorrei evidenziare un aspetto che, a mio avviso, potrebbe essere semplificato. Mi spiego: se in un piano lavoro inserisco, ad esempio, una devitalizzazione a quattro canali su un elemento, una tricanalare su un altro e una bicanalare su un altro ancora, nella stampa del consenso informato si ripete per tre volte la stessa descrizione/consenso della terapia che è, effettivamente, dello stesso genere. Non sarebbe più “pulita” la documentazione da sottoporre al paziente se ci fossero consensi cumulativi per ogni specialità odontoiatrica, uno per la conservativa, uno per l’endodonzia, uno per l’implantologia, ecc, e che nella stampa la presenza di più terapie appartenenti alla stessa specialità, facendole puntare allo stesso documento di descrizione/consenso, produrrebbero solamente una singola nota di consenso?

    #5335

    Rettifico, in parte, ciò che ho scritto nel precedente post: in effetti, per alcune specialità, non sarebbe indicato attuare la mia proposta. In chirurgia, ad esempio, non si può redigere un consenso informato che copra tutte le prestazioni incluse: le possibili complicanze sono differenti tra una apicectomia e un’estrazione di un ottavo in disodontiasi. Sarebbe utile, invece, per quelle prestazioni di endodonzia, conservativa, che al di là delle specifiche caratteristiche (trattamenti di uno, due, tre o quattro canali, otturazioni di prima, seconda terza, etc,) sono effettuate nel medesimo modo, con il medesimo protocollo, e per le quali le possibili complicanze sono esattamente le stesse.
    Mi ponevo questo problema perché ho immaginato un quadro clinico in cui, ad esempio, ad un paziente si fossero preventivate diverse cure canalari (due, tre, quattro canali), diverse otturazioni (prime, seconde, terze classi): la stampa del consenso sarebbe decisamente lunga e ripetitiva

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.