Loading

IL MIGLIOR GESTIONALE PER L'ODONTOIATRA

BLOG DI DENTO

Nuove idee per la gestione dello studio

Dal corso di Genova sono tornato con idee nuove, grazie alla presenza di Paolo Lesca e degli altri ho rivissuto lo spirito che animava DentistiFMPMac 20 anni fa, pensate che Paolo mi ha persino dato i file del suo gestionale “aperti” per poterne capire le idee che l’hanno generato e capirne la logica che ci hanno messo lui e il suo programmatore, Riccardo Albieri! Un grande regalo!

Bello vedere come possano essere diverse, ma altrettanto valide, le soluzioni per gestire uno studio, come possa essere diversa l’interfaccia e la logica d’uso.

Stefano Zandonella ha proposto una funzione che potrebbe chiamarsi “dove è finito?” per elencare i pazienti che non vediamo da un po’ e richiamarli, io ho pensato che potrebbe essere utile generare un elenco di pazienti che hanno generato referenze, per poterli ordinare per numero di nuovi pazienti portati o per volume in euro di preventivi generati. Tutte funzioni tese a migliorare il “marketing interno” che è sicuramente efficace e soprattutto gratuito!

Pensate che siano funzioni utili? voi che funzioni vorreste? parliamone…

Germano Usoni

E se fosse una valvola cardiaca?

Sui tram e metrò  di Milano campeggia la pubblicità di Doctor Dentist: il primo impianto te lo regaliamo noi!, solo un euro per il primo impianto! Fortuna che non si tratta di ortopedici altrimenti potremmo ipotizzare la prima protesi d’anca te la regaliamo noi se fai anche le ginocchia o il tre per due sulle valvole cardiache…… se andiamo avanti così compreremo i pezzi su Amazon e andremo a farceli montare come qualcuno fa con le gomme.

Ora sarebbe il caso che tutto ciò che è sanitario rimanesse una cosa seria, l’odontoiatra o il medico impiegano anni di studi tra laurea tirocini e specializzazioni per imparare a mettere un impianto e non mi sembra il caso che tutto questo sia svilito in questo modo. Ci tengo anche a ricordare che l’impianto DEVE essere considerato l’ultima spiaggia per la sostituzione di un dente dopo che si è provato a curarlo e le cure sono fallite, non è la soluzione di elezione come alcuni con poca coscienza cercano di far credere.

Quando si sceglie un curante, con il passa parola possibilmente, si dovrebbe valutare l’affidabilità della struttura, la capacità clinica ma anche la garanzia in caso di insuccesso, in altre parole le catene che hanno ora un curante ora un altro, che cambiano ragione sociale ogni due anni o i viaggi in Croazia o altrove per farsi “curare”(?) a poco prezzo dovrebbero essere bandite dall’intelligenza del paziente o, almeno, che sia impedita la pubblicità sanitaria per pura decenza.

Germano

Ignobile ricatto!!

Sul download del sito trovate la versione 6.4.1, attualmente stiamo sviluppando la 6.5.5 che differisce in numerose piccole cose, soluzione di bug e, soprattutto, nell’adeguamento ai nuovi studi di settore.

Allo scopo di aumentare l’indicizzazione del sito, la versione 6.5.5 e le successive saranno scaricabili SOLO da chi ha frequentato uno degli ultimi due corsi (era promesso) oppure da chi inserirà un banner nel proprio sito che specifichi l’uso del mio gestionale nella propria struttura.

Questo dovrebbe contribuire a migliorare la visibilità del sito su Google e indirettamente aumentare la diffusione di Dento.

Dopo aver creato il link alla pagina di Dento sul vostro sito, dovrete inviarmi una mail per avvertirmi, ed avrete il link per scaricare la nuova versione, il vostro web master dovrà inserire questa stringa:

<a href=”https://www.milanostudiodentistico.it/blog/” title=”Studio dentistico  xxyy utilizza Dento”>Il nostro studio dentistico utilizza Dento.</a>

e questa immagine:

Schermata 2016-05-10 alle 12.58.52

6.5.5 ha il modulo anagrafica e anamnesi per iPad, consente di far compilare e firmare l’anamesi da ipad con il paziente seduto in poltrona, la firma non è una firma grafometrica e non ha valore medico legale. File Maker non consente di visualizzare nel runtime monoutente i grafici, che però sono visibili da FileMakerGo su iPad……. i prossimi step di evoluzione previsti in Dento sono sui grafici! Dento 6.5.5 su iPad Pro 9,6 pollici in remoto con la sim è una sorpresa!!!

Germano Usoni

Grazie a Fabio Restuccia che è stato il primo: http://www.studiodentisticorestuccia.com

Marketing, noi siamo marketing

Parlando con amici colleghi, spesso mi capita di sentire la frase, pronunciata con malcelato orgoglio: “io non faccio marketing”. In realtà non è possibile non fare marketing, noi, il nostro studio, il nostro personale, lo stesso atteggiamento che ci porta a dire  “io non faccio marketing” è marketing. C’è un bel libro di Fred Joyal, intitolato “Everything is marketing” che spiega bene il concetto. L’odontoiatra classico è in difficoltà, il web se ne è accorto, quante mail arrivano oggi da fantomatiche software house che si propongono di farci il sito internet, di modificarlo, di indicizzarlo? Sono le sirene del web marketing, quanti dopo aver fatto il proprio sito sono delusi, indipendentemente da quanto hanno speso o dalla bellezza del loro sito? Cosa si può ragionevolmente sperare di ottenere in termini di pazienti/anno da un sito bene indicizzato? Nella mia esperienza personale (e in quella di colleghi che mi hanno preceduto nell’uso del web) il 10% delle nuove visite annue, in una città come Milano, dove l’uso di internet è sicuramente più frequente che in un piccolo centro di provincia. In ottobre 2013 scrivevo questo: La forza del network…..la forza E’ il network! Non solo non è cambiato nulla ma, la differenza tra chi galleggia e chi affonda (professionalmente) è aumentata. Abbiamo sempre meno risorse per promuovere i nostri studi mentre le catene dentali spinte dagli investitori si possono permettere sempre di più. Dobbiamo soccombere o possiamo ottenere risultati decenti con un investimento contenuto? Se fate ricerche per “Studio dentistico Milano” oggi il mio studio è secondo in prima pagina e con “Dentista Milano” è quarto in prima pagina. All’anno spendo tanto quanto il vecchio riquadro sulle pagine gialle, ma c’è un modo per spendere ancora meno! Nell’articolo che ho citato si parla di Dentist4, un’avventura che mi ha visto tra i fondatori e che oggi, grazie a Slow Dentist (Genetica SRL)  che ha abbracciato la nostra filosofia, sta prendendo la giusta piega per affermarsi. Slow Dentist è un portale professionale, dedicato ai dentisti che fanno della qualità la ragione della loro professione, per selezionare questi dentisti che potranno essere ospitati in Slow Dentist hanno deciso di utilizzare i disciplinari Dentist4. Secondo la visione che accomuna D4 a SD esiste un pubblico sempre più interessato alle cure di qualità, Slow Dentist vorrebbe essere il tramite, il motore di ricerca a livello nazionale, per permettere al paziente di trovare informazioni su professionisti selezionati. Con l’iscrizione a Slow Dentist possiamo essere reperiti sul web anche senza aver bisogno di avere un sito personale, nel caso l’avessimo il collegamento al portale aumenterà il nostro ranking di indicizzazione. I nostri studi ci sono da anni in cui non serviva promuoversi, non serviva essere in un negozio o avere un’insegna da barbiere, con una soluzione come questa assumiamo la forza di un network, anche fosse solo il 5% in più di pazienti li vogliamo lasciare alle catene dentali?

GermanoSchermata 2016-01-31 alle 14.03.38