Stimolato da una chiacchierata con l’amico Paolo Gerardo, sto approfondendo la questione del calcolo del rendimento delle singole prestazioni e in prospettiva del rendimento di tutto il piano di cura. Anche in questo caso si tratta di trovare un sistema automatico che renda “indolore” il calcolo, cioè sfruttare i dati che sono già presenti nel programma anche a costo di introdurre qualche piccola approssimazione. Indispensabile l’uso dell’agenda, molti utenti Dento non la usano per partito preso o per abitudine a quella di carta, sto preparando un paio di filmati che dimostrano che l’agenda in Dento ha solo vantaggi rispetto a quella cartacea e che non usarla ci esclude dal controllo di gestione.

In questo primo filmato ho evidenziato la velocità di inserimento di un appuntamento (solo due click) e la velocità nell’aprire la scheda di lavoro corrispondente (un click).